Home

(Estratto da "Fiori di Cicoria") Giuseppe e Maria erano gli scemi del paese. Quale che fosse la stagione e con ogni tipo di tempo uscivano la mattina molto presto dalla loro casa, un’unica stanza dove nessun altro entrava perché c’erano le pulci, ed andavano in giro per le strade di campagna perduti dietro a loro impensabili programmi oppure vagavano per quelle del paese, di casa in casa, tenuti sempre fuori dall’uscio ad aspettare l’elemosina:

In uno degli angoli più incantevoli della Venezia Giulia

Duino, il Castello della poesia

Dal 17 al 22 marzo giornate d’incontri ed eventi dedicate ai giovani talenti

****Il Castello di Duino, in provincia di Trieste, è uno dei luoghi della poesia per eccellenza: fu proprio qui che il poeta praghese Rainer Maria Rilke compose le sue famose Elegie Duinesi. Celebri in tutto il mondo sono i suoi stupendi versi: “Gli amanti potrebbero, se sapessero come, nell’aria della notte / dire meraviglie. Perché sembra che tutto / faccia segreto di noi. Guarda, gli alberi sono; le case, / che noi abitiamo, rimangono. Solo noi tutti trapassiamo, come l’aria che muta. / E tutto cospira a tacere di noi, un po’ come si tace / un’onta, forse, un po’ come si tace una speranza ineffabile”.

La trasferta di Calvello per l’ACD Castronuovo si presenta come un’opportunità per rialzarsi dalle ultime due sconfitte consecutive. Il primo tempo è ben giocato dalle due formazioni; il Castronuovo, in vantaggio due volte con Piero Bruno, viene raggiunto da due gol su palle inattive del Calvello.