La cronaca della splendida giornata di Sport appena trascorsa a Castronuovo di Sant'Andrea a cura del nostro inviato Enzo Appella...

 

Si è conclusa a tarda sera la giornata Nazionale dello sport, organizzata dal Comune di Castronuovo di Sant’Andrea tramite l’Assessorato allo Sport e con la valida collaborazione della FID (Federazione Italiana Dama), nonché dei circoli Damistici di Castronuovo, delle Associazioni LiberamenteAndiamo insiemeACD Castronuovo Calcio e del D.J. H20 al secolo Ciro Paladino.
Il tutto è iniziato in mattinata con i riconoscimenti ai ragazzi castronovesi, ormai noti in tutta Italia, campioni e pluripremiati in tutte le discipline damistiche.
Poi, nel primo pomeriggio, tutti al campo sportivo per la partita amichevole di calcio che ha visto contrapposte le squadre del Roccanova contro il Castronuovo con i felicissimi ed emozionati bimbi che hanno accompagnato al centro del rettangolo di gioco, tenendoli per mano, gli atleti più grandi.
L’incontro è terminato con il risultato di 4 a 2 per Castronuovo con Gianlucio Appella che in giornata di grazia realizzativa ha segnato tutti e quattro i gol per il proprio paese, mentre per il Roccanova hanno accorciato le distanze prima De Risi e poi Marrone.
Per i locali giocava per la prima volta Albertino Arleo mentre a difendere la porta degli ospiti c’era Vincenzo Travascio, entrambi hanno appena terminato il campionato con la Juniores Francavilla. La partita, giocata con sano agonismo, ha avuto qualche attimo di nervosismo, ma poi tutto si concluso in amicizia, come ormai succede da tempo tra ragazzi che si incontrano tutti i giorni a scuola o alle feste studentesche.
Il divertimento è poi continuato su piazza “civiltà contadina” dove Franco Ceglie, Grazia Castellitto e l’Assessore Matteo Belcore hanno organizzato e condotto i vari giochi.
Al tiro alla fune hanno partecipato gruppi formati da cinque elementi che si sono sfidati tra coetanei, dai piccolini di cinque anni agli ultra settantenni. Molto clamore ha suscitato il momento in cui a sfidarsi erano due gruppi formati soltanto da signore. I giochi sono continuati con il torneo di briscola, la corsa nei sacchi, la Bandiera Francese (il fazzoletto) e le dimostrazioni damistiche dove i fratelli Conte si sono aggiudicati i primi posti.
Infine, quando ormai la soddisfazione ma soprattutto la stanchezza prendeva il sopravvento, i saluti e i ringraziamenti delle Autorità politiche e civili hanno chiuso la giornata.
Tutto ciò ha dimostrato ancora una volta che basta poco, una corda, un pallone, un fazzoletto, una scacchiera per garantire un sano divertimento a centinaia di persone. Giovani e meno giovani che vogliono soltanto incontrare ed interagire con i propri simili, per relazionarsi direttamente senza essere fruitori passivi davanti ad un computer o un televisore. Naturalmente alla buona riuscita di questi momenti aggreganti concorre sempre l’impegno di genitori e volontari che, anche questa volta, non hanno fatto mancare il loro prezioso contributo. La manifestazione, indetta dal CONI, sarà sicuramente ripetuta e rinnovata negli anni a seguire, visto il successo riscontrato in questa edizione.

Enzo Appella

You have no rights to post comments

Area Utenti Registrati

Accedi al Portale con le tue credenziali

Iscriviti alla Newsletter