Secondo pareggio consecutivo del Castronuovo in trasferta contro il San Martino D'Agri grazie alle reti di Osvaldo Melfi e Gianluca Greco... 

 

San Martino: Leon, Gatta, Iacovino, Pesce, Golisciani, Malaspina, Melfi, Latorraca, Robortella, Cirigliano, Golisciano. A disp.: Bianculli Vin, Bianculli Vito, La Grotta.

Castronuovo: Travascio, Romano, Greco, Durante, Malaspina, Di Sario, Graziano, Caputo, Marino, Arleo, Saraceno. A disp.: Marino M, Paladino, Pesce, Magno.

Ancora un pareggio per il Castronuovo in seconda categoria, questa volta in Val d’Agri,in casa del San Martino. Dopo una iniziale fase di studio, il San Martino incomincia a premere, cerca di affondare i colpi ma gli ospiti tengono bene il campo e riescono a controllare le folate dei locali per almeno 30 minuti. Al 31° minuto il San Martino batte una punizione senza perdere tempo e Osvaldo Melfi, dotato di classe ed anche di tanta esperienza trafigge l’incolpevole portiere Travascio e porta in vantaggio i suoi. La reazione dei ragazzi del Presidente Giuseppe Bulfaro non si fa attendere ma la squadra non dispone, al momento, di veri attaccanti di ruolo e quindi non riesce a mettere la palla in rete. A 41° del primo tempo, però G. Greco, dopo un veloce scambio su rimessa laterale, scorge il portiere avversario fuori dai pali e fa partire un tiro a pallonetto, da circa trenta metri che va ad insaccarsi nell’angolo opposto.
Nel secondo tempo il San Martino esercita una forte supremazia territoriale ma il Castronuovo, imbottito di centrocampisti e mediani, contiene bene e addirittura, in un capovolgimento di fronte, sfiora il vantaggio con Lorenzo Pesce.
Il risultato finale rimane comunque invariato e la nota positiva è che gente come Osvaldo Melfi da una parte e Mario Malaspina dall’altra, riescono ancora a divertirsi e divertire oltre che a dare l’esempio ai più giovani di come si deve stare in campo.
Il risultato lascia un po’ l’amaro in bocca al San Martino, anche perché giocava in casa, mentre il Castronuovo, considerate tutte le assenze, si accontenta e comunque muove la classifica, anche se a piccoli passi. Buona e autorevole la direzione arbitrale.

Enzo Appella

You have no rights to post comments

Area Utenti Registrati

Accedi al Portale con le tue credenziali

Iscriviti alla Newsletter