Il Comitato Feste

Il Comitato Festa di Castronuovo di Sant’Andrea è punto di riferimento e di tramite tra l’aspetto religioso e quello più folckloristico di una ricorrenza festiva, in particolar modo della festa del Santo Patrono. Presidente del Comitato è il sacerdote pro tempore della comunità parrocchiale, nel nostro paese Don Adelmo.

Membri del Comitato sono coloro che gratuitamente e con grande spirito di abnegazione si offrono a dare il proprio contributo umano alla comunità.

Compito precipuo del Comitato Festa è di realizzare al meglio e con le disponibilità economiche a disposizione le festività religiose con relative processioni: Sant’Andrea a maggio,ad agosto e a novembre, la Madonna delle Grazie e la Madonna della Stella a settembre. Organizzare una festa, di qualsiasi portata essa sia, non è per niente semplice per qualunque comitato o associazione,così come per il Comitato Festa di Castronuovo.

Nelle riunioni, abbastanza frequenti, vi sono discussioni, pareri discordanti, perplessità riguardanti le attese della comunità, ma il filo conduttore e il collante del gruppo è la voglia di migliorarsi nell’impegno che ognuno può dare e la bontà di comprendere che si offre un servizio, il migliore dei servizi possibili e compatibili con le disponibilità economiche, esclusivamente per l’intera comunità senza fini personali. L’andirivieni degli impresari che promuovono i propri artisti è continuo; quello dei rappresentanti di impianti di illuminazioni, di fuochi pirotecnici, di concetti bandistici, non è da meno. Tutto ciò che viene proposto è allettante, ma al Comitato Festa spetta l’arduo e, con la speranza, il gratificante compito di poter scegliere il meglio possibile: d’altronde errare humanum est!

Un supporto motivante è la volontà della comunità a collaborare con il Comitato. Farsi portavoce dei desideri della gente è facile, difficile, al contrario, è conciliare tutti questi desideri in una soluzione che possa accontentare tutti. L’impegno che Don Adelmo ha affidato al Comitato non è esclusivamente rivolto ad organizzare l’aspetto meno religioso delle festività, ma ad essere esempio costante di stretta connessione tra la liturgia, festiva o feriale, e la realtà sociale, poiché la Chiesa non è elemento estraneo alla società, ma è parte viva ed operante nella società.

Componenti:

Dammiano Angelo, Di Sario Mario, Cranco Annamaria, Allegretti Guentalina, Belcore Matteo, Di Sario Carmela, Bulfaro Domenico Giuseppe, Dammiano Vincenzo, Ruberto Giuseppe, Di Pierro Nicola, Graziano Andrea, Cranco Giuseppe.

You have no rights to post comments

Area Utenti Registrati

Accedi al Portale con le tue credenziali

Iscriviti alla Newsletter