Questa poesia è stata composta nel 2004 da Severina Di Pierro e da 14 alunni della III Media che vale la pena citare tutti: Allegretti Andrea, Allegretti Antonio, Allegretti Cristina, Arbia Andrea, Arbia Marco, Arleo M. Olimpia, Bulfaro Enza, Calabrese Stefano, D'Arino Cristina, D'Arino Emanuela, Di Sario Arianna, Fasano Gianni, Greco Vincenzo, Marino Luana. La Poesia è stata premiata alla Prima Edizione del Premio di Poesia e Narrativa "Suor Orestina e Don Pinuccio Terracina".

Ti hanno dato la luce
queste umili mura
Sei andato per le nostre vie
vestito di immenso
Nostra Gloria e Vanto
Infante ti schiudesti a Dio
il guardo volto al celeste raggio
Messo di Luce, Sapienza e Amore
Sei il Nostro Protettore
Hai fugato buio e tenebre
Hai fugato le mendaci opulenze
intriso di sereni splendori
Sei
Infinitamente grande
pei nostri pensieri
E mentre cerchiamo le impronte
lasciate dai tuoi passi
ride il monte illuminandosi.

Commenti   

+1 #1 Super User 2014-02-01 11:25
Molto bella e completa...Sugg erisco, tuttavia, un seguito , magari il tema,o il titolo potrebbe essere : le "opere del santo",... per illustrare meglio le nostre aspettative ,(rivolgendoci a Lui come in una invocazione). ciao .Peppino.

Giuseppe Arbia, 2 Giugno 2009

You have no rights to post comments

Area Utenti Registrati

Accedi al Portale con le tue credenziali

Iscriviti alla Newsletter