Notizie sulle Api. In uno sciame d’api, ogni stagione, vivono 70-80 mila api. L’ape operaia,durante la stagione produttiva , vive circa 45 giorni , in autunno e inverno vive circa 180 giorni. L’ape regina vive fino a 5 anni, e in un giorno depone fino a 2000 uova. La velocità media di un’ape è di circa 25 chilometri orari e può arrivare fino a 30. Una singola ape per produrre un chilo di Miele, vola per circa 150 mila km, quasi quattro volte la terra, e sono necessari quasi 60 mila voli di andata e ritorno dall’arnia ai fiori. Ogni alveare “bottina”, raccoglie il nettare, per un raggio di 3 km, in un giorno le api di un alveare possono visitare fino a 230 mila fiori.

Che cos’è il Miele. Una prodigiosa sorgente di energia, salute e benessere che solo le api possono realizzare, alimento vivo, ad alto valore biologico, dotato di grandi proprietà terapeutiche. Le api lo producono dal nettare dei fiori che essi bottinano, trasformano, combinano con sostanze specifiche proprie, immagazzinano e lasciano maturare nei favi dell’alveare.
I principali componenti del Miele sono Acqua, zuccheri (Fruttosio, Glucosio, Maltosio), acidi (gluconico, citrico, malico, succinico, acetico, formico, lattico, butirico, piroglutaminico, amminoacidi), proteine, sali minerali (potassio, sodio, calcio, magnesio, cloro, solfati, fosfati,etc), i pigmenti (carotene, clorofilla), sostanze ed aroma dei fiori (esteri, aldeidi, alcool), tannino, enzimi (invertasi, diastasi), fosfati e vitamine.

Il Miele è un alimento di elevato valore nutritivo, facilmente assimilabile, il glucosio fornisce energia di immediato utilizzo, il fruttosio viene metabolizzato a livello epatico e costituisce una riserva energetica. Cento grammi di Miele forniscono 320 calorie ed un potere dolcificante elevato, è costituito prevalentemente da zuccheri semplici (glucosio 31 % e fruttosio 38 %: tale rapporto è molto importante poiché, ad un elevato rapporto di glucosio corrisponde un’alta tendenza alla cristallizzazione e presenta una facile digeribilità).

La cristallizzazione del Miele rappresenta un processo naturale e può essere addirittura una verifica della sua genuinità. La cristallizzazione del Miele è un processo naturale che dipende principalmente dalla sua composizione e dalla temperatura. Ogni Miele ha una differente tendenza a cristallizzare, essa aumenta in ragione alla minore presenza di acqua o a una maggiore presenza di glucosio, per riaverlo liquido è sufficiente riscaldare il vaso a bagnomaria senza superare i 45°c.

You have no rights to post comments

Area Utenti Registrati

Accedi al Portale con le tue credenziali

Iscriviti alla Newsletter