Copertina Anno 16 num 2In Edicola il nuovo numero del Giornalino scolastico "Eccoci" Il SOMMARIOUna Lettera a... Che ne sarà della Basilicata... e di Castronuovo? Progetto Farenait. Gita ad Aliano. Perchè l'Europa. 70 anni dallo sbarco in Normandia. Visita alla fabbrica di liquirizia. La rappresentazione di fina anno. Bravo Christian. Coppa Italia, mai vista una cosa del genere. Caro presidente del Consiglio. Paura di un conflitto mondiale. Un saluto ai Prof... ovvero Scuola Media addio. Gioca con noi...

Di seguito riportiamo il saluto degli Alunni di Terza ai Professori. E' possibile consultare il numero di "Eccoci" giornalino pubblicato nella Sezione Scuola dove è disponibile in formato PDF per il download. 

Nella vita le fiabe aiutano quasi sempre quando si è bambini aiutano a crescere, a sentirsi più forti, a cercare sostegno per superare le difficoltà. Quando si è grandi, sono carezze senza spine , sono la pausa che rigenera la mente e rinforza il cuore, e proprio come una fiaba che è iniziata la nostra storia. C’erano una volta bambini insicuri e inconsapevoli che la vita non è un gioco, ma arriva sempre il giorno in cui questi bambini iniziano a crescere. Questi bambini siamo noi. A volte non ci rendiamo conto, pensiamo di essere cresciuti da soli, ma  riflettendo abbiamo capito che niente succede per caso e nessuno fa niente da solo. Le luci nella notte che ci hanno illuminato il cammino siete voi, voi con i vostri pregi e con i vostri difetti, voi professori non di scuola ma di vita, della nostra vita, voi che non ci avete mai permesso di copiare ma nel silenzio lo abbiamo fatto. E adesso eccoci qua alla fine del nostro viaggio in questa scuola, soli nel nostro universo. Quante ne abbiamo passate insieme. Insieme  siamo caduti e abbiamo imparato a rialzarci… insieme abbiamo scherzato abbiamo riso e poi… e poi ci sono stati i  momenti di impegno per raggiungere un sogno, il sogno di crescere con amore e con speranza. Abbiamo imparato a sperare ed andare avanti quando tutto ormai sembrava perduto, abbiamo imparato  a correre con la certezza di non arrivare primi ma con la convinzione di potercela fare, insieme a voi abbiamo imparato  a volare, ed oggi questi siamo noi con in mano la voglia di crescere e di andare avanti. Quei ragazzi pronti a correre che vi salutano con il loro sogno realizzato. Un saluto particolare alla nostra bidella che ha avuto la capacità di sopportarci e di rendere felici giornate tristi e noiose… 

Classe Terza

 

You have no rights to post comments

Area Utenti Registrati

Accedi al Portale con le tue credenziali

Iscriviti alla Newsletter