La trasferta dell’ACD Castronuovo contro il Nova Siri si prometteva piena di insidie e le promesse sono state mantenute. L’inizio della partita per il Castronuovo è già in salita dopo i primi minuti, a causa di un uno – due terrificante da parte della squadra casalinga. Il ritmo della partita del Castronuovo non si alza e per di più la squadra rimane in dieci, prima della fine del primo tempo, per un’espulsione inspiegabile, ma è inutile recriminare, per la nostra nuova punta Gaetano Galati.

Risultato parziale 2 -0. Nella ripresa il duo tecnico Pesce – Micele continua a dare fiducia ai giocatori iniziali, affidandosi ad un continuo possesso palla che crea, nei primi minuti, il presupposto per il rigore trasformato dal nostro Piero Bruno; 2 – 1. Il Castronuovo comincia una nuova partita; gioca, inventa, ma concede della ripartenze al Nova Siri pericolose, le quali non si concretizzano per le parate strepitose del nostro secondo portiere, una riserva di lusso, Christian Durante, subentrato a Giambattista Salerno, uscito per infortunio. Risulterà Christian il migliore insieme a Piero Bruno, il quale a cinque minuti dal termine inventa un gol di antologia, un gol in sforbiciata pazzesco. Risultato finale: 2 -2. Un risultato dolce per una partita disputata, per i tre quarti, in inferiorità numerica, ma che lascia l’amaro in bocca per aver concesso un tempo agli avversari. Le parole del Direttore Generale Cirigliano , a fine partita, ben evidenziano l’andamento di una partita scorbutica e difficile da arbitrare : “peccato per un primo tempo giocato sottotono, ma la ripresa è stata di alto livello e il gol del pareggio sintetizza quello che è il mio motto e di tutta la squadra <barcollo, ma non mollo>”. La mia considerazione finale, su questa partita  ricca di episodi che hanno portato l’arbitro ad estrarre più di un cartellino rosso, è che una partita del genere io non l’ho mai vista.

Mario Di Sario

You have no rights to post comments

Area Utenti Registrati

Accedi al Portale con le tue credenziali