Un volo sui territori della Basilicata dove gli ideali e le idee di un figlio acquisito dei discendenti di Skanderberg hanno preso corpo e intriso il territorio; è stato seminato qualcosa, lasciata una eredità che un domani non troppo lontano un nuovo "giovane lucano" porterà avanti conla stessa fierezza...

 

 

Ci sarà ancora il volo dell’aquila

dai figli di Skanderbeg

verso il popolo del Santo

per unire territori e chiese.

Sorvolerà il paese della diga

raggiungerà la terra dei calanchi

planerà sui boschi e sui canneti

e poi riposerà sul pino loricato.

E viaggeranno con l’aquila le idee,

i tuoi progetti, i tuoi pensieri

che il vento spargerà su monti e valli

per aprire menti ed orizzonti.

Dalle rive del Sinni al Serrapotamo

dal Dolcedorme al Mercure, al Sarmento

a primavera nasceranno i fiori,

il più luminoso si chiamerà Sandrino.
.............................................

Poi una mano fiera lo raccoglierà

sarà quella di un giovane lucano.

You have no rights to post comments

Area Utenti Registrati

Accedi al Portale con le tue credenziali

Iscriviti alla Newsletter