Stamattina leggendo i giornali locali abbiamo appreso con soddisfazione che il dopo Berardone a Castronuovo di Sant’Andrea è stato affidato al suo successore, con uno schiacciante 51,06% che non lascia margine di replica. Dalla Nuova del Sud: "Bulfaro è sindaco del comune lucano per la quarta volta nel turno di elezioni anticipate, resesi necessarie a causa della prematura scomparsa dell’ex amministratore, Sandro..."

Siamo rimasti particolarmente colpiti dalla sobrietà con la quale è stata festeggiata  la schiacciante sconfitta di cui credo l’altra lista ha accettato sportivamente l’esito. Il sobrio clima festoso interrotto a tratti da qualche campanaccio fuori luogo. In paese qualche bambino si è chiesto cosa c’era da festeggiare anche in maniera "sobria" se tutto questo era stato reso possibile perchè qualcuno non è piu tra noi… mistero.

Sul "Il Quotidiano del sud" si parla di "pesante eredità lasciata dal compianto Berardone…"

Sulla parola “Eredità“ ci sarebbe molto da dire… avendo noi vissuto fianco a fianco con Sandro possiamo affermare anzi urlare che non abbiamo mai conosciuto una persona più leale, rispettosa ed educata di lui soprattutto verso chi aveva punti di vista diametralmente opposti. Qualcuno ci smentisca ma la sobrietà dimostrata la notte dello spoglio non faceva parte del bagaglio morale di Sandrino.

Se qualcuno del gruppo di Sandro si fosse permesso di "fischiettare" contro un avversario Sandro gli avrebbe mollato un ceffone non gli avrebbe solamente chiesto "educatamente" di smettere.

Il primo punto dell’Eredità di Sandro era l’“Educazione“ e poi tutto il resto…

Noi siamo tranquilli, e come noi spero lo siano anche i castronovesi tutti, compresi quegli sparuti 48,93% che non saliranno sui "carri" dei vincitori, comunque perchè rassicurati dalla fermezza del neoeletto sindaco - sempre da il Quotidiano del Sud -"… quello che è certo è che rispetteremo tutti i punti del nostro programma. Nononstante qualcuno (le malelingue, ndr) abbia asserito che l’abbiamo copiato."

Per dovere di cronaca evidenziamo e segnaliamo, anche per coloro che magari – pur votando a Castronuovo - non hanno avuto modo di conoscere per bene alcuni punti della ineguagliabile eredità in oggetto, quel poco che è stato fatto in 4 anni. In allegato una piccola parte dell’eredità di Sandro per i prossimi amministratori della CCP (Cosa Pubblica Castronovese).

E.D. 2.0

You have no rights to post comments

Area Utenti Registrati

Accedi al Portale con le tue credenziali