L’onorevole non partecipazione ai prossimi Mondiali di calcio del 2018 ad opera degli insuperabili giocatori vichinghi svedesi mi invita a delle considerazioni (extra) calcistiche. Innanzitutto voglio, a nome del popolo italiano, omaggiare la nostra Nazionale, calciatori e dirigenti, per tutto l’impegno profuso al fine dell’eliminazione da parte della compagine operaia nordica: non era un’impresa facile ed occorre ammetterlo!

Egregio Presidente Sergio Mattarella, penso nella mia infinita modestia che Lei non verrà mai a conoscenza della presente; ciò nonostante vorrei farLe presente alcune situazioni imbarazzanti che riguardano i presidi delle guardie mediche.

23 Novembre 1980 ore 19,34 
a Castronuovo di Sant'Andrea

Indimenticabile per chi l’ha vissuta e non riesce a rimuoverla dalla mente; terribile negli infiniti secondi durante i quali la natura scatenò la sua ira arrecando disastri, distruzione e, purtroppo, anche morte. Ci trovavamo noi chierichetti, come ogni domenica, nella sacrestia della Chiesa Madre, per trascorrere del tempo libero insieme al nostro caro Don Sante.

Una misteriosa malattia ha colpito numerosi pazienti di un nosocomio del sud Italia ed ha costretto i sanitari ad isolarlo in quarantena per circa due ore (probabilmente due ore e mezza); tutta la città si è fermata a vedere l’evolversi dell’evento in atto. Non vi sono state scene di panico nella popolazione, anzi vi era un clima eccitazione che ha sorpreso. Stabilita la causa di questa patologia inesplicabile, è stato prescritto ai pazienti un breve periodo di riposo lontano dal nosocomio.

Il Grammatico latino Elio Donato, IV secolo D.C., viene raccontato, dal suo allievo San Gerolamo, pronunciare, mentre stava commentando il verso 40 dell’Eunuchus di Terenzio Nullum est iam dictum, quod non dictum sit prius (non si dice nulla che non sia già stato detto), la seguente frase: Pereant, qui ante nos nostra dixerunt! (Hier. in eccl. 1,9, ll. 233s.).

Tra i tanti problemi che affliggono un governo, merita particolare attenzione quello che riguarda la scuola in tutte le sue accezioni; è vero che vi sono problemi di sicurezza interna, di politica estera, di economia e via discorrendo, ma l’importanza di una riforma della scuola sta tutta nella “preparazione” delle nuove generazioni.

La partita disputata dall’ACD Castronuovo contro il Montescaglioso è l’occasione, essendo l’ultima casalinga, per congedarsi dal proprio pubblico nel migliore dei modi. L’inizio del match vede il Castronuovo giocare alto ed arrembante e, come in un incontro di boxe, piazzare in dieci minuti un doppio ko con i gemelli diversi del gol:

17 Aprile 2016… tutti al mare

Manca poco più di due settimane per il quesito referendario, ma quanta confusione regna nella testa degli italiani!  Organi di stampa all’affannosa ricerca di persone che possano riuscire a convincere con un “sì” o con un “no” una platea di utenti che aspettano, con ansia vera, la fatidica data per trascorrere una bella domenica presso la cabina elettorale. Partiti politici che spiazzano i propri elettori con decisioni unanimi mai espresse e con una scelta coraggiosa di invitarli all’astensione;

Affrontare l’ultima della classe, qual è l’Irsinese  con tutte le insidie che si possono celare in una gara facile sulla carta, è l’occasione per l’ACD Castronuovo di continuare a guardare in alto, nonostante questa sia la terzultima giornata di campionato.

Area Utenti Registrati

Accedi al Portale con le tue credenziali

Iscriviti alla Newsletter