La Miseria di una vita senza dolore
ovvero “Mazz e panell fan ‘o figl bell”

Il dolore è una componente essenziale della nostra vita, ci insegna a conoscere e ad evitare situazioni pericolose. Ci permette di riconoscere e, di conseguenza, ci fornisce la capacità di rimuovere o di allontanare gli stimoli nocivi. Ci incoraggia a tenere a riposo parti del corpo stanche o ferite in modo

(Fonte: Nicholas Carr sul THE WALL STREET JOURNAL. Saturday/Sunday, October 7 - 8, 2017)

QUINDI HAI ACQUISTATO quel nuovo iPhone. Se sei come il solito proprietario , prenderai il tuo smartphone e lo utilizzerai circa 80 volte al giorno, secondo i dati che Apple raccoglie. Ciò significa che consulterai il piccolo rettangolo lucido quasi 30.000 volte nel corso del prossimo anno. Il tuo nuovo smartphone,

CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE

24/03/2016

"Sono circa un milione gli studenti che riferiscono di aver giocato somme di denaro almeno una volta negli ultimi dodici mesi. Dal 2014 al 2015 la percentuale è cresciuta dal 39 al 42%, con un 7% che riferisce di giocare 4 o più volte alla settimana. L'aumento è generalizzato per tutte le fasce d'età,

Al MIG-BIBLIOTECA DI CASTRONUOVO SANT’ANDREA

Letti di Notte
La notte bianca del libro e della lettura nel solstizio d’estate

Andrea Di Consoli
Letture condivise sul tema “Vedi alla voce...”
Le mostre di Messagier, Morellet, Wildt e Tallone

L'arpa e il canto di Daniela Ippolito

Sabato 23 giugno 2018, a partire dalle ore 21.00 e fino a notte inoltrata, il MIG Museo Internazionale della Grafica – Biblioteca Comunale “Alessandro Appella” - Atelier “Guido Strazza” - Museo Internazionale del Presepio “Vanni Scheiwiller” - Museo della Vita e delle Opere di Sant'Andrea Avellino, apre le sue porte a

Stamattina leggendo i giornali locali abbiamo appreso con soddisfazione che il dopo Berardone a Castronuovo di Sant’Andrea è stato affidato al suo successore, con uno schiacciante 51,06% che non lascia margine di replica. Dalla Nuova del Sud: "Bulfaro è sindaco del comune lucano per la quarta volta nel turno di elezioni anticipate, resesi necessarie a causa della prematura scomparsa dell’ex amministratore, Sandro..."

A CASTRONUOVO DI SANT'ANDREA

MUSEO INTERNAZIONALE DEL PRESEPIO “VANNI SCHEIWILLER"
IL NATALE DELLA TRADIZIONE LUCANA 2017
Presepi lucani e di tutto il mondo tra arte, letteratura, folclore, musica, canti, cibo, luci, profumi, sapori, colori, gesti, atmosfere, allegria

Ideata e organizzata dal Museo Internazionale del Presepio "Vanni Scheiwiller"con la collaborazione della Regione Basilicata,  dell'Amministrazione Comunale, della Pro Loco edella Parrocchia, sabato 9 dicembre 2017, a Castronuovo di Sant’Andrea, a partire dalle ore 17:30 e fino a notte inoltrata, sarà possibile rivivere la magia della nascita di Gesù Bambino attraverso una fedele ricostruzione del Natale lucano in una iniziativa che coniuga arte, cibo, musica e folclore in maniera inedita e innovativa.

Avviso per tutti i Castronovesi vicini e soprattutto lontani! Come accade già da un po di tempo a questa parte, anche quest'anno stiamo organizzando per il 21/6/2015 una giornata da trascorrere tutti insieme. L'appuntamento sarà presso il ristorante Pinin di Varallo Pombia (Novara). Tutti sono invitati a partecipare! Per informazioni: Salvatore (Magg.) D'Amelio 346-3082697 Facebook.

NEI MUSEI DEL SISTEMA ACAMM
La Shoah dell'arte 2017
mostre, incontri, cinema e laboratori didattici per la 
Giornata della Memoria

Venerdì 27 gennaio 2017, in occasione della Giornata della Memoria, i presidi culturali presenti nei paesi del sistema ACAMM (Aliano, Castronuovo Sant’Andrea, Moliterno, Montemurro) partecipano alla III edizione de La Shoah dell'arte, un'iniziativa promossa dall'Associazione ECAD con il patrocinio del Presidente della Repubblica per commemorare le vittime dell'Olocausto attraverso l'arte e le testimonianze degli artisti, dei letterati e degli intellettuali in genere, perseguitati e sopravvissuti al genocidio.

L’avvenimento violento, la ferocia del cane appena intravista nella concitazione della breve lotta avevano lasciato in Giuseppe un disagio, il timore di un oscuro pericolo, un desiderio di fuga. La mattina seguente telefonarono al comune di San Michele, il grande paese in pianura sulla riva del fiume, e disserro che avevano trovato Giuseppe e Maria

Area Utenti Registrati

Accedi al Portale con le tue credenziali

Iscriviti alla Newsletter